Viaggi in Albania 2008

















Per chi volesse fare un viaggio organizzato per l'Albania


8 GIORNI

Trasporto: Voli di linea
Trattamento: pensione completa
Alberghi: 3 o 4 stelle

Il calendario comprende

1° giorno ROMA-TIRANA

2° giorno TIRANA-DURAZZO-KRUJË-TIRANA

3° giorno TIRANA

4° giorno TIRANA-BERAT

5° giorno BERAT-GIROCASTRO-SARANDË

6° giorno SARANDE-BUTRINT-VALONA

7° giorno VALONA-APOLLONIA-TIRANA

8° giorno TIRANA-ROMA



Tour Naturalistico

1° giorno BRINDISI /CORFU'

2° giorno CORFU'/ SARANDE/ BUTRINT

3° giorno BUTRINT

4° giorno BUTRINT

5° giorno BUTRINT

6° giorno BUTRINT

7° giorno BUTRINT/SARANDE/ CORFU'

8° giorno BRINDISI

costa sulle 700 euro + spese


Chi fosse interessato le indichiamo l'agenzia viaggi Estland

http://www.estland.it/

Il porto di Durazzo











Il Porto di Durazzo si trova nel sud del mare Adriatico, a sud della città di Durazzo, nella parte settentrionale della Baia di Durazzo.
La Baia di Durazzo è di circa 18 km di lunghezza da nord a sud, con una costa di circa 7 km a est. A ovest della linea di galleggiamento è superiore a 10 m di profondità. La Baia di Durazzo è ben protetto dalle onde anomale e fornisce riparo da est fino a nord-ovest.


STORIA:

Il porto di Durazzo è situato a soli 39 km da Tirana è il più importante porto marittimo in Albania e la principale porta verso l'Europa occidentale.
Durazzo è la più antica città del paese. La città fu colonizzata dai greci nel 627 aC. Nel VII-VI secolo aC, gli Illiri Sapevano che con il nome Epidamnos. Tre secoli dopo gli antichi Greci ribattezzata Dyrrachium (la città tra due colline).

Circa l'anno 146 aC i Romani costruirono Via Egnatia, che passa attraverso Dyrrachium, per collegare Roma con Bisanzio (Istambul). Segmenti di questa strada sono ancora oggi esistenti.

Ci è sempre stato un porto di Durazzo. Essa esiste fin dai tempi antichi, e per la sua naturale posizione che ha assistito a una crescita significativa e lo sviluppo ed è diventata il più grande porto di mare-Albania.


per saperne di più visitare il sito in albanese e inglese www.apdurres.com.al/

MEDITERRE,DAL 7 ALL’11 MAGGIO FIERA PARCHI MEDITERRANEO A BARI

(AGI) - Bari, 10 apr. - Si rinnova in Puglia l’appuntamento con Mediterre, la Fiera dei Parchi del Mediterraneo, che si svolgera’ dal 7 all’11 maggio 2008 negli spazi espositivi della Fiera del Levante di Bari. Il programma e i dettagli dell’evento saranno resi noti durante la conferenza stampa che si svolgera’ il 17 aprile alle 11 presso la Presidenza della Giunta Regionale. A presentare la manifestazione saranno il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola e il presidente di Federparchi, Matteo Fusilli. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, e’ promossa ed organizzata dalla Regione Puglia, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dalla Federparchi. Il titolo scelto per questa edizione e’ “Terra, acqua, fuoco”, affinche’ l’evento sia occasione per riflettere sul valore delle nostre risorse ambientali e sull’emergenza globale ecologica che rischia seriamente di comprometterle. All’incontro parteciperanno anche il sindaco di Bari Michele Emiliano, il presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella, il presidente della Fiera del Levante, Cosimo Lacirignola, e gli assessori regionali all’Ecologia, ai Beni Culturali, alle Opere Pubbliche, all’Assetto del Territorio, allo Sviluppo Economico, alle Risorse Agroalimentari, al Turismo e Industria alberghiera, ed ai Trasporti e vie di comunicazione. Il giorno successivo, invece, la Puglia e l’Albania stringeranno un patto d’alleanza per la tutela dell’ambiente. Il 18 aprile, infatti, prendera’ il via “Aspettando Mediterre”, l’iniziativa di presentazione che fara’ tappa in Albania. La delegazione che si rechera’ nel paese delle Aquile sara’ composta dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, l’assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli, e l’Assessore all’Ambiente, Michele Losappio. Per la Federparchi sara’ presente il direttore Luigi Bertone. Le autorita’ albanesi presenti saranno Saba D’Elia, Ambasciatore d’Italia in Albania, Lufter Xhuveli, Ministro dell’Ambiente, Foreste e Gestione delle acque dell’Albania, Ylli Pango, Ministro del Turismo, Cultura, Gioventu’ e Sport dell’Albania, Majlinda Bregu, Ministro per l’Integrazione Europea dell’Albania, Gülden Türköz-Cosslett, UN Resident Coordinator.(AGI)

Com/Tib

fonte http://www.trasporti-oggi.it

Post in evidenza

La storia dei 130 carabinieri in Albania nel 1943 (una storia dimenticata)

Dopo la fine della seconda guerra mondiale l'esercito italiano in Albania si trovava circondato dai tedeschi e dai comunisti albanesi....